Make your own free website on Tripod.com
New Album


Album: "The Post Wave"
Autore: Blue Meanies
Anno: 2000
Etichetta: MCA Rec.

I Blue Meanies sono tra i gruppi piu' strani della scena ska moderna che potrete ascoltare! Gia' considerarli prettamente ska e' un errore visto che le ritmiche sono spesso sostituite da chitarre pesantemente distorte ed "in battere". Se avete voglia di oltrepassare i limiti questo disco fa per voi. Per loro non ci sono schemi predefiniti o stili da mantenere, sono semplicemente i Blue Meanies. Un gruppo che non potrebbe assomigliare ad altri (molti hanno cercato di eguagliarli...con esiti discutibili).
Tastiera stile colonne sonore spy o horror anni '60, fiati "storti" e armonizzati in maniera fantastica, chitarre che passano da ritmiche punk a giri surf a riff metal '80, con una naturalezza sconcertante, campionamenti mai eccessivi e una voce da pazzoide che rende il tutto una miscela esplosiva!!! Speriamo che arrivino dal vivo anche in italia.
Questo disco rispetto ai precedenti ("Kiss your ass goodbye", "Full throttle", "Pigs"...) e' certamente piu' orecchiabile, ma comunque non delude, grazie anche a una buonissima produzione e alla struttura delle canzoni, peculiarita' dei Blue Meanies.
Questo disco e' consigliatissimo ai puristi dello ska, e consigliatissimo a chi ama i "Mr. Bungle" e le sperimentazioni.

3 Pezzi consigliati: Mama getting high on Chardonnay, Lose your mind, All the same
Gruppi di riferimento: Blue Meanies, Hot Stove Jimmy


Old Album


Album: "Sublime"
Autore: Sublime
Anno: 1996
Etichetta: MCA Rec.

Questa e' la prima volta che faccio la recensione di un disco di un gruppo che ormai non esiste piu'.
Il cantante e mente principale del gruppo (chitarrista e songwriter) e' morto di overdose proprio prima dell'uscita di questo albun (il terzo). ha venduto in America milioni di copie!!
A mio parere uno dei dischi piu' belli degli anni 90, e uno dei miei dischi preferiti di sempre!! L'estate del '96 l'ho letteralmente consumato.
Loro erano un trio ma suonavano con un'energia che in pochi gruppi ho ritrovato; Brad aveva una voce fantastica che riusciva a passare da canzoni punk, al reggae, allo ska punk, all'hip hop, alla ballad, sempre essendo convincente e mai forzata!
Grandiosa e monumento di stile e tecnica e' "Seed", una canzone che cambia non so quante volte stile e ritmo nella sua durata di 2 minuti...da ascoltare!
Album prodotto da uno dei "Butthole Surfers" in maniera strepitosa!!!
Se vi piace il punk e non disprezzate anche le melodie piu' raggamuffin e reggae, questo disco e' per voi.
Pochi strumenti, tante idee e grande cuore.
UNO DEI DISCHI PIU' IMPORTANTI USCITI IN QUESTI ANNI PER QUEL CHE RIGUARDA LO SKA PUNK!!!

3 Pezzi consigliati: Seed, Santeria, The ballad of Johnny Butt
Gruppi di riferimento: Io non ne ho trovati altri come loro...UNICI!!!


-Home Page- -La Storia- -Playlists- -Links- -Brand New- -GuestBook- -Diretta- -Varie- -Sovversivi-

Business Mail
Webmaster